Sangue dalle gengive ?

Sangue dalle gengive?

Il sanguinamento dei denti è uno dei principali segni di infiammazione dei denti, è causato dall’accumulo di placca batterica sulle superfici di denti e gengive.

Assieme al sanguinamento è presente a volte anche gonfiore ed aumentata sensibilità.

Si può manifestare allo spazzolamento dei denti oppure spontaneamente. Nelle donne alcune condizioni ormonali fisiologiche (ovulazione, pubertà e gravidanza) possono aumentare la predisposizione al sanguinamento gengivale.

La malattia legata al sanguinamento delle gengive è la malattia parodontale.

Se l’infiammazione è localizzata ai tessuti parodontali superficiali, si parla di gengivite ed è provocata, nella sua forma più comune, dai batteri che compongono la placca dentale, i quali, colonizzando le superfici dei denti, formano il cosiddetto “biofilm”, che si estende fino alle gengive e al di sotto dei loro margini. La gengivite indotta da placca si presenta con arrossamento dei tessuti, talvolta gonfiore, sensazione di bruciore e sanguinamento durante lo spazzolamento dei denti.

La gengivite è reversibile se trattata tempestivamente ma, se non trattata, evolve in parodontite, una malattia che coinvolge i tessuti parodontali profondi.

In caso di sanguinamento dalle gengive, la prima cosa da fare è quella di recarsi tempestivamente dal dentista. E’ importante scegliere il dentista giusto. Vedi Come scegliere il dentista.

Rimedi immediati efficaci in attesa della visita dal dentista sono una accurata pulizia meccanica dei denti con spazzolino a setole morbide e filo interdentale.

Share Button